HELP: Synaptic (it)

Version: 

Section: 

Help Files

5.3 Synaptic Synaptic è un interfaccia grafica (GUI), amichevole e facile da usare, di APT: il sistema di gestione dei pacchetti. Si tratta di uno strumento grafico che consente di installare, rimuovere, aggiornare o ottenere informazioni su tutti i pacchetti software archiviati nei repository. Si fa presente che verrà richiesta la password di root e, ovviamente, è necessario essere connessi a Internet.

5.3.1 Installazione e rimozione di pacchetti Installazione

Ecco i passaggi fondamentali per l'installazione del software in Synaptic: • Fare clic su Start> Sistema> Gestore pacchetti Synaptic , fornendo la password di root, se necessario. • Premete il pulsante Ricarica. Questo pulsante fa sì che Synaptic contatti i server dei repository online e scarichi un nuovo file-indice con informazioni riguardanti che pacchetti sono disponibili, in che versioni, e quali altri pacchetti (pacchetti di dipendenze) sono necessari perché possano essere installati. Se si riceve un messaggio che non è stato possibile contattare qualcuno dei repository, attendere un minuto e poi riprovare. • Se si conosce già il nome del pacchetto che si sta cercando, basta cliccare sul riquadro a destra e iniziare a digitare; Synaptic farà una ricerca incrementale su ciò che si digita. • Se non si conosce il nome del pacchetto, utilizzare il pulsante “cerca” in alto a destra per individuare il software in base al nome o parole chiave. Questo è uno dei più grandi vantaggi di Synaptic rispetto ad altri metodi. • In alternativa, usate uno dei pulsanti filtro nell'angolo in basso a sinistra: • Sezioni fornisce sottozone, come editor, giochi e divertimenti, utilità, ecc. Si vedrà una descrizione di ciascun pacchetto nel riquadro inferiore, ed è possibile utilizzare le diverse schede per reperire ulteriori informazioni. • Stato gruppi di pacchetti suddivisi in base al fatto che siano installati o meno, da aggiornare, ecc. • Origine mostrerà i pacchetti di ciascun specifico repository. • Filtri personalizzati viene data la possibilità di utilizzare filtri di ricerca con varie opzioni. • Cerca tra i risultati mostrerà un elenco delle ricerche precedenti della sessione in cui Synaptic si trova. • Cliccare sul quadratino-casella vuota accanto al pacchetto che si desidera installare, quindi selezionare “Installa” dal menù che compare, la casellina verrà marcata mostrando al suo interno un visto. Se il pacchetto ha delle dipendenze, verrà mostrata una notifica e verranno automaticamente contrassegnati per l'installazione anche questi ulteriori pacchetti.

• Cliccate col destro sul nome del pacchetto, e controllate attentamente la lista di pacchetti che si presentano sotto le diciture “Installa i pacchetti raccomandati” e “Installa i pacchetti suggeriti” così da deciderne l'eventuale installazione. • Alcuni pacchetti sono accompagnati da pacchetti "Suggeriti"e "Raccomandati" che possono essere visualizzati tramite pulsante destro del mouse sul nome del pacchetto . Si tratta di pacchetti aggiuntivi che aggiungono funzionalità al pacchetto selezionato, ed è una buona idea prenderli in considerazione verificandone caratteristiche e funzionalità per decidere se, e cosa eventualmente installare. • Cliccare su Applica per avviare l'installazione. Se dovesse presentarsi un messaggio di questo tipo: " Si stanno per installare pacchetti di software che non possono essere autenticati! " può tranquillamente essere ignorato • Ci possono essere ulteriori passaggi da eseguire: basta prestare attenzione ai messaggi e seguire le istruzioni che li accompagnano fino a quando l'installazione viene completata. Figura 5-2: Controllo dei pacchetti raccomandati con l'installazione di un pacchetto. Rimozione La rimozione, con Synaptic, del software dal vostro sistema, si presenta altrettanto semplice quanto l'installazione, ma c'è di più di quel che appare: • Per rimuovere un pacchetto, è sufficiente fare clic su di esso e selezionare Rimuovi o Rimuovi completamente.

• La rimozione disinstalla il software, ma lascia i file di configurazione di sistema nel caso in cui si desideri mantenere le impostazioni. • La rimozione completa rimuove sia il software sia i file di configurazione di quel software, tuttavia i file di configurazione strettamente personali relativi al pacchetto non verranno rimossi. E' possibile in Synaptic verificare la presenza di file di configurazione residua controllando categoria “Non installato (configurazione residua)” che troviamo in “Stato” nel pannello laterale destro. • Quando sono presenti altri programmi che dipendono dal pacchetto che deve essere rimosso, dovranno essere rimossi anche i pacchetti di questi altri programmi. Questi programmi infatti non funzionerebbero una volta eliminato il pacchetto che fungeva da dipendenza. Questo di solito accade quando si rimuovono le librerie di un software, o applicazioni a riga di comando che servono come back-end (come motore sottostante un applicazione grafica) ad altre applicazioni. In questi casi meglio non rimuovere quel pacchetto, che fungeva da dipendenza di più programmi, assicuratevi quindi di leggere con attenzione il riepilogo che Synaptic fornisce, con l'elenco dei pacchetti che verranno installati e di quelli che verranno eliminati, prima di fare clic su OK. • La rimozione di applicazioni di grandi dimensioni che sono costituite da molti pacchetti può portare a complicazioni. Molte volte questi pacchetti sono installati utilizzando un meta- pacchetto, che è un pacchetto vuoto che contiene un elenco di pacchetti e serve semplicemente ad installare tutto l'insieme di pacchetti necessari per quell'applicazione. Il modo migliore per rimuovere un pacchetto complicato come questo è di ispezionare la lista delle dipendenze del meta-pacchetto, e rimuovere i pacchetti elencati. Fate attenzione, però, a non disinstallare un pacchetto che è una dipendenza anche di un'altra applicazione che invece si desidera conservare! Nel riepilogo dei pacchetti da eliminare si potrà vedere facilmente se oltre al pacchetto del programma che volete disinstallare e ai relativi pacchetti di supporto verranno elencati anche pacchetti di altre applicazioni che volete mantenere. Non date l'OK e ripetete la procedura, un pacchetto per volta, eliminando solo quelli che non danno problemi. • Potreste scoprire che nella categoria di stato “Auto removibile” s'accumulano nel tempo diversi pacchetti. Questi sono stati installati da altri pacchetti di programmi che poi sono stati eliminati, e non sono più necessari. E' quindi possibile, e consigliabile, cliccare su questa categoria di stato, evidenziare tutti i pacchetti nel riquadro di destra, e poi cliccarci sopra per rimuoverli.Figura 5-3: Tutto pronto per cancellare i pacchetti auto rimuovibili.

5.3.2 Aggiornamento e downgrade

Synaptic vi permette di tenere rapidamente e comodamente il vostro sistema aggiornato. Aggiornamento -

Upgrade

A meno che non stiate utilizzando il terminale come metodo manuale di aggiornamento, se si preferisce uno strumento grafico, la disponibilità di aggiornamenti viene mostrata dalla comparsa di una freccia verde in Apt-notifier presente nell'area di notifica del pannello. Ci sono due metodi alternativi di procedere quando appare questa freccia. • Fate clic destro sull'icona di Apt-notifier> Mostra e Aggiorna. Questo è il metodo più veloce perché non è necessario attendere che il software si avvii, carichi la lista pacchetti, ecc. Esaminate i pacchetti disponibili per l'aggiornamento, quindi premere il pulsante “apt-get upgrade” per completare il processo. • Fate clic (col pulsante sinistro del mouse) sull'icona Apt-notifier per aprire Synaptic.• Fate clic sul pulsante “Seleziona aggiornamenti” sotto la barra dei menu per selezionare tutti i pacchetti disponibili per l'aggiornamento, oppure selezionate la sezione “Stato” nel pannello di sinistra in basso, e poi cliccate sul campo “installato (aggiornabile)” in alto, per rivedere i pacchetti o per selezionare gli aggiornamenti individualmente. • Fate clic su Applica per avviare l'aggiornamento, ignorando l'eventuale messaggio di fare attenzione (warning). All'inizio del processo di installazione, si ha la possibilità di guardare i dettagli del processo in un terminale all'interno di Synaptic. • Con l'aggiornamento di certi pacchetti, è possibile che compaia una finestra di dialogo dove viene chiesto una conferma a procedere in un determinato modo, o di inserire informazioni di configurazione, oppure decidere se sovrascrivere o meno un file di configurazione che viene fornito con differenze rispetto alla configurazione presente. Prestate attenzione qui, e seguite le istruzioni fino al termine dell'aggiornamento.

Downgrade (Retrocessione)

A volte si può decidere di ripristinare la versione precedente di un'applicazione, ad esempio a causa di problemi sorti con la nuova versione aggiornata. Questo è facile da fare in Synaptic: 1. Aprite Synaptic, fornite la password di root, e fate clic sul pulsante “Aggiorna”. 2. Cliccate su Installato, nel pannello a sinistra, poi nel pannello di destra, trovate ed evidenziate il pacchetto su cui desiderate effettuare un downgrade 3. Sulla barra dei menu in alto , fate clic su Pacchetto> Forza Versione... 4. Scegliete tra le versioni disponibili sul menu a tendina 5. Fate clic su Forza versione, quindi installate nel modo consueto. Figura 5-4: Usando Forza Versione per declassare un pacchetto Bloccaggio A volte può essere utile bloccare un'applicazione a una versione specifica per evitare che venga aggiornata al fine di evitare problemi con quelle più recenti. Questo è facile da fare:1. Aprite Synaptic, fornite la password di root, e fate clic su Aggiorna. 2. Cliccate su Installato nel pannello a sinistra, poi nel pannello a destra trovate ed evidenziate il pacchetto che desiderate bloccare. 3. Sulla barra dei menu, fare clic su Pacchetto> Blocca versione ... 4. Synaptic metterà in evidenza il pacchetto in rosso e aggiungerà l'icona di un lucchetto sulla casellina all'inizio della riga del pacchetto. 5. Per sbloccare, evidenziare ancora una volta il pacchetto e fare clic su Pacchetto> Blocca versione (che presenterà un segno di spunta).

5.4 Risoluzione dei problemi

Synaptic è molto affidabile, ma a volte si può ottenere un messaggio di errore. Una disquisizione completa su questi messaggi può essere trovata nel Wiki MX/antiX , qui noi ne menzioniamo solo un paio dei più comuni. • Se si ottiene un messaggio che alcuni repository non sono riusciti a scaricare le informazioni proprie del repository: questo di solito è un evento transitorio, e dovete semplicemente aspettare e ricaricare. • Se installando un pacchetto venite informati che il software è già stato installato e vi viene chiesto se desiderate che venga rimosso e poi reinstallato, cliccate su Annulla per anullare l'operazione. • Può accadere che con l'inserimento di un nuovo repository venga visualizzato un messaggio di errore dopo l'aggiornamento delle informazioni dei pacchetti (update) che riporterà qualcosa come: “Warning, Errore GPG: [URL del nuovo repository] Le seguenti firme non sono state verificate.” Questo messaggio viene visualizzato perché apt-get controlla l'autenticazione dei pacchetti al fine di migliorare la sicurezza, e la chiave non è presente nei pacchetti del nuovo repository. Per risolvere questo problema, fate clic su Start> Sistema> MX Controlla Apt GPG e seguite le istruzioni. • Di tanto in tanto, potrebbe capitare di non riuscire a installare i pacchetti perché i loro script di installazione non superano uno o più controlli di sicurezza; per esempio, un pacchetto potrebbe tentare di sovrascrivere un file che fa parte di un altro pacchetto, o richiedere il downgrade di un altro pacchetto da cui dipende. Se l'installazione di un pacchetto o l'aggiornamento si è bloccato su uno di questi errori, si dice che quel pacchetto è danneggiato. Per risolvere questo problema, fate clic sulla voce “Filtri personalizzati” nel pannello di sinistra in basso e poi su “Danneggiato” in alto. Prima evidenziate il pacchetto e poi cercate di risolvere il problema facendo clic su Modifica> Ripara i pacchetti danneggiati. Se non riuscite ad ottenere la correzione, cliccate col destro sul pacchetto per disinstallarlo. • E' il caso di disinstallare? Di tanto in tanto, eventuali conflitti delle dipendenze dei pacchetti possono portare il sistema APT a richiedere la disinstallazione di un gran numero di pacchetti importanti per poter installare qualche altro pacchetto. Questo è raro, con la configurazione di default, ma diventa sempre più probabile quando si aggiungono repository non supportati. Stare molto attenti quando si installa un pacchetto che richiederebbe che altri vengano rimossi! Se un gran numero di pacchetti stanno per essere rimossi, si può decidere di cercare un altro metodo di installazione di quell'applicazione. • E' il caso di mantenere? Durante l'aggiornamento, a volte si viene informati che un nuovo file di configurazione è disponibile per un certo pacchetto, e vi verrà chiesto se si desidera installare la nuova versione o mantenere la versione corrente. • Se il pacchetto in questione proviene da un repository MX, si raccomanda di scegliere "installa la versione del manutentore" • In caso contrario, rispondere "mantieni la versione attuale" (N), Che è anche la scelta di default.

Language: 

Italian